InTurinToday.com
PortuguŕsDeutschFranšaisEspa˝olEnglishItaliano
InTurinToday.com
PortuguŕsDeutschFranšaisEspa˝olEnglishItaliano



Booking.com

Museo di Antichità di Torino

Il Museo di Antichità di Torino: come arrivare, la collezione esposta, la storia, gli orari, i contatti, il costo e i prezzi per l'acquisto dei biglietti e le informazioni utili per la visita.

Acquisto biglietti Museo di Antichità a Torino

Torino+Piemonte Card Torino+Piemonte Card - Musei, castelli, residenze reali, mostre, eventi - Torino

Acquisto Torino+Piemonte Card

La Torino+Piemonte Card include l'entrata ai musei, castelli, residenze reali e principali mostre. Inoltre sconti su moltissime attrazioni come l'ascensore panoramico della Mole Antonelliana e molti altri. Si può scegliere la card che si preferisce a seconda del soggiorno in città: 24 ore, 48 ore, 72 ore o 5 giorni.

Tour a Torino Vieni a Torino? Prenota il tuo tour in anticipo e salta la coda!

Biglietti Tour Torino

Scegli tra le esperienze a Torino: il Museo Egizio e gli altri musei, tour in bici e del vermouth, la Torino sotterranea, escursioni enogastronomici.

Museo di Antichità di Torino
Museo di Antichità di Torino - Via XX Settembre, 86 - Torino

(Foto: I, Sailko, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons)

Acquisto biglietti Museo di Antichità a Torino

Il Museo di Antichità di Torino è il Museo Archeologico Nazionale del Piemonte e si trova in Via XX Settembre in centro città. Il Museo fa parte dei Musei Reali di Torino insieme a Palazzo Reale, Galleria Sabauda, la Biblioteca Reale, l'Armeria Reale, Giardini Reali, piano terra di Palazzo Chiablese e Cappella della Sacra Sindone.

Il Museo Ŕ nato nel 1940 con la scissione della collezione dei Savoia del Regio Museo di AntichitÓ greco-romane ed egizie: le opere egizie confluirono nel Museo Egizio e quelle greco-romane nel Museo di AntichitÓ.

Dal 2016 confluisce nei Musei Reali insieme a Palazzo Reale, Galleria Sabauda, Armeria Reale, Biblioteca Reale, Giardini Reali, Palazzo Chiablese e Cappella della Sacra Sindone. Si tratta di uno dei maggiori musei d'Italia avendo registrato nel 2022 un afflusso di 501.272 visitatori.

Sezioni del Museo di AntichitÓ di Torino

L'itinerario del Museo di Antichità si articola in tre sezioni:

Collezioni: reperti preistorici e protostorici, ciprioti, etruschi, greci e magnogreci.
Territorio: oggetti e reperti provenienti da scavi effettuati sul territorio regionale che testimoniano delgi insediamenti paleolitici e mesolitici.
Torino: la storia della cittÓ dalla romana Augusta Taurinorum.

Storia del Museo di AntichitÓ di Torino

Il primo nucleo della collezione di opere dell'antichitÓ nacque per volere del duca Emanuele Filiberto I di Savoia, lo stesso che scelse come sua residenza l'attuale Palazzo Reale, il quale nel 1572 conferì le sue collezioni di arte antica nel Teatro Ducale dotandolo anche di una biblioteca.

Il suo successore Carlo Emanuele I decise però di ampliare la collezione originale con reperti provenienti dal Piemonte e degli Stati sabaudi ricollocandone la parte pi¨ importante nella nuova Galleria d'Arte terminata nel 1608.
Nel 1658 la galleria fu distrutta da un incendio e la collezione danneggiata; le opere che si salvarono furono quindi trasferite in una nuova galleria voluta dal successore Carlo Emanuele II. Ma anche questa conobbe la forza del fuoco nel 1811 andando incontro alla scomparsa e lasciando alla storia dell'arte solo un sommario inventario scritto nel 1631. Rimanevano solo le opere che erano state scartate in quanto minori.

Vittorio Amedeo II quindi ordin˛ la loro catalogazione e questo nucleo superstite, insieme alle nuove acquisizioni da collezioni private, da scavi archeologici e da collezioni donate dai Re, confluirono nel cortile del Palazzo della Regia UniversitÓ. Qui le trovò Napoleone Bonaparte durante la sua famosa discesa in Italia e come sempre il predone dell'arte italiana non si fece sfuggire l'occasione mandando a Parigi un notevole numero di opere, poi solo in parte restituite dai francesi dopo la caduta dell'impero nel 1815.

Nel 1832 si prese quindi la decisione di destinare la collezione di antichitÓ rimasta nel Palazzo dell'Accademia delle Scienze perché qui trovava, dal 1824, la Collezione egizia appartenuta a Bernardino Drovetti e acquistata dal re Carlo Felice. Il Museo delle AntichitÓ era nato ma la sua collezione andava ingrandendosi sempre maggiormente tramite l'entrata in catalogo di nuovi reperti greco-romane, reperti della Magna Grecia della Collezione Luigi Moschini e reperti rinvenuti nei contemporanei scavi effettuati in Piemonte. Finalmente entrarono nella metÓ del XIX secolo anche reperti etruschi e ciprioti.

Solo nel 1940 si scelse di valorizzare la collezione egizia separandola dagli altri reperti dando così origine agli attuali Museo Egizio e Museo di Antichità.

Domande sui Musei Reali di Torino

Cosa comprende il biglietto dei Musei Reali? Palazzo Reale, Galleria Sabauda, la Biblioteca Reale, l'Armeria Reale, Giardini Reali, Museo di Antichità, piano terra di Palazzo Chiablese e Cappella della Sacra Sindone.
Quando si possono visitare i Musei Reali? Dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.00. Biglietteria dalle 9.00 alle 18.00.
Quanto dura la visita dei Musei Reali? Da 2 a 5 ore.
Quanto costa visitare i Musei Reali? Intero € 15, ridotto € 2, gratuito per minori di 18 anni.
Quand'è gratis i Musei Reali? La prima domenica del mese.

Acquisto biglietti Museo di Antichità a Torino

Informazioni utili per la visita

Orari: da martedì a sabato dalle 8.30 alle 19.30; domenica dalle 14.30 alle 19.30; venerdì chiusura alle 22.00. Chiuso il lunedì. Chiuso il 1° gennaio, il 1° maggio e il 25 dicembre.
Biglietti: intero € 12, ridotto € 11, ridotto giovani € 6.
Telefono: +39.011.5212251
E-mail: [email protected]
Sito web: Museo di Antichità

Come arrivare Stazione Torino ⟷ Museo di Antichità di Torino

Al Museo di Antichità si arriva dalla Stazione Porta Nuova di Torino con una passeggiata di circa 1.6 Km.

Mezzi pubblici: linee autobus S04, 4.

Contatti - Progetto In Italy Today - Politica sulla riservatezza - Cookie Policy

In Turin Today è aggiornato ogni giorno

© In Turin Today
Tutti i diritti riservati