InTurinToday.com
PortugusDeutschFranaisEspaolEnglishItaliano
InTurinToday.com
PortugusDeutschFranaisEspaolEnglishItaliano



Booking.com

Mostra Non ha let. Il Festival di Sanremo in bianco e nero 1951-1976 alle Gallerie d'Italia di Torino

La mostra Non ha let. Il Festival di Sanremo in bianco e nero 1951-1976 alle Gallerie d'Italia di Torino: gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e le opere, la sede espositiva.

Mostra Non ha let. Il Festival di Sanremo in
bianco e nero 1951-1976 Torino
Non ha let. Il Festival di Sanremo in bianco e nero 1951-1976 - Gallerie d'Italia, Piazza San Carlo, 156 - Torino

(Foto: Domenico Modugno nellacelebre esibizione dellacanzoneNel blu dipinto di blusul palco del VIII Festival diSanremo, 1958. Fotografia di Nicola Giordano© Archivio Publifoto IntesaSanpaolo)

Mostra in corso dal 1 febbraio al 12 maggio 2024

Le Gallerie d'Italia di Torino presentano una mostra di 85 fotografie provenienti dall’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo sul Festival di Sanremo, la più celebre manifestazione della canzone italiana che rappresenta un capitolo importante non solo della storia della musica e della televisione ma anche della storia sociale del Paese.

Acquisto biglietti Gallerie d'Italia Torino

Comunicato stampa della mostra Luca Locatelli. The Circle a Torino

- Intesa Sanpaolo apre al pubblico dal 1 febbraio al 12 maggio 2024 alle Gallerie dItalia Torino la mostra Non ha let. Il Festival di Sanremo in bianco e nero 1951-1976 a cura di Aldo Grasso.

La mostra, che si avvale del patrocinio della Regione Piemonte e della Citt di Torino, presenta 85 fotografie provenienti dallArchivio Publifoto Intesa Sanpaolo sul Festival di Sanremo, la pi celebre manifestazione della canzone italiana che rappresenta un capitolo importante non solo della storia della musica e della televisione ma anche della storia sociale del Paese. Le fotografie in mostra si soffermano solo in pochi casi sulle immagini delle esibizioni degli artisti sul palco, dando maggiore spazio ai fuori scena: i cantanti durante le prove, le passerelle degli artisti in giro per la citt, gli autografi, il pubblico, gli artisti ritratti in situazioni curiose, la sala trucco, lorchestra e la sala stampa. Grazie alla media partnership con la Rai, lesposizione arricchita da contributi videosonori in collaborazione con Rai Teche. Michele Coppola, Executive Director Arte Cultura e Beni Storici Intesa Sanpaolo, afferma: Non ha let un omaggio al Festival di Sanremo che ancora oggi unisce tutte le generazioni intorno alla musica e alla cultura italiana. La mostra anche testimonianza della partecipazione della Banca ai momenti identitari del Paese attraverso la valorizzazione e la condivisione delle immagini dellArchivio Publifoto.

Il Festival di Sanremo nasce nel 1951, organizzato dal Casin di Sanremo e dalla Rai di Torino, in tre serate e trasmessa radiofonicamente in presa diretta dal Salone delle Feste del Casin. Le prime edizioni vengono trasmesse solo dalla radio, ma nel 1955, la manifestazione comincia ad avere una certa popolarit e la tv decide di trasmetterla in diretta. Da quel momento la storia del Festival di Sanremo procede di pari passo con la storia della televisione italiana.

I fotoreporter dellAgenzia Publifoto intuiscono limportanza della manifestazione e, negli anni in cui levento fu ospitato nel Casin di Sanremo (1951-1976), realizzano oltre 15.000 fotografie del Festival. La fotografia assume anche un valore documentale di grande importanza: le immagini in mostra testimoniano unItalia che ha fretta di dimenticare la guerra e la povert, che vuole affidare alle canzoni una ritrovata spensieratezza. Il titolo richiama la giovane et di un Festival agli esordi e di unItalia in crescita.

La mostra si inserisce nellambito delle iniziative di valorizzazione dellArchivio Publifoto, costituito da oltre 7 milioni di fotografie dellAgenzia fondata da Vincenzo Carrese nel 1937, la pi importante agenzia fotogiornalistica privata nata in Italia negli anni 30. LArchivio stato acquistato da Intesa Sanpaolo nel 2015 con una operazione che ne ha evitato la dispersione e ora curato e gestito dallArchivio Storico Intesa Sanpaolo presso le Gallerie dItalia di Torino. In occasione della mostra, lArchivio Storico ha completamente restaurato, digitalizzato e catalogato tutte le oltre 15.000 fotografie dei servizi realizzati al Festival dallAgenzia Publifoto e sono ora consultabili on line sul sito dellArchivio Storico di Intesa Sanpaolo (https://asisp.intesasanpaolo.com).

Lungo il percorso espositivo, i visitatori potranno inoltre rivivere latmosfera di una vecchia sala stampa, grazie agli elementi di design provenienti da ADI Design Museum - Compasso dOro di Milano. Lallestimento ulteriormente arricchito dalle copertine originali di vinili che richiamano varie edizioni di Sanremo del passato, grazie al prestito dellIstituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi, progetto Canzone Italiana; da un Cinebox (1961-1962) della Mival grazie al prestito concesso da Faro Games; da alcune sedute dal design contemporaneo di Edra.

La mostra presenta inoltre una serie di contenuti audio scaricabili attraverso lapp Gallerie dItalia, con approfondimenti dedicati alliniziativa e allArchivio Publifoto.

La mostra sar affiancata da un ricco palinsesto di eventi di approfondimento ad ingresso gratuito per il tradizionale public program #INSIDE del mercoled sera. Il catalogo realizzato da Edizioni Gallerie dItalia | Skira. Il museo di Torino, insieme a quelli di Milano, Napoli e Vicenza, parte del progetto museale Gallerie dItalia di Intesa Sanpaolo, guidato da Michele Coppola Executive Director Arte, Cultura e Beni Storici della Banca.

Informazioni utili per la visita

Orari: martedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 9.30 alle 19.30; mercoledì dalle 9.30 alle 22.30; lunedì chiuso; ultimo ingresso: un’ora e mezza prima della chiusura
Biglietti: intero € 10, ridotto € 8, ingresso gratuito per convenzionati, scuole, minori di 18 anni e prima domenica del mese; ridotto speciale € 5 per under 26 e clienti del Gruppo Intesa Sanpaolo
Sito web: Gallerie Italia

Contatti - Progetto In Italy Today - Politica sulla riservatezza - Cookie Policy

In Turin Today è aggiornato ogni giorno

© In Turin Today
Tutti i diritti riservati