In Turin Today.com
In Turin Today.com



Booking.com


Mostra Modigliani e la Bohème di Parigi Modigliani e la Bohème di Parigi - GAM, Via Magenta, 31 - Torino

Mostra in corso dal 14 marzo al 19 luglio 2015

"Noi abbiamo dei diritti diversi dagli altri perché abbiamo dei bisogni diversi che ci mettono al di sopra della loro morale."

- Amedeo Modigliani

La mostra Modigliani e la Bohème di Parigi alla GAM di Torino

Una mostra dedicata all'École de Paris di cui il principale esponente fu Modigliani, ma che vide tra le sue fila anche Brancusi, Soutine, Utrillo, Chagall, Gris, Marcoussis, Survage, apre alla Gam di Torino fino al 19 luglio 2015.

Il termine École de Paris fu utilizzato per la prima volta nel 1925 dal critico d'arte André Warnod per parlare di quella generazione d'artistiche arrivò a Parigi da tutta Europa per poter liberamente vivere il mestiere di artista, cosa che risultava a quel tempo impossibile in molti dei loro Paesi d'origine.

Di questa scuola che non esisté mai fecero parte oltre a Modigliani anche Utrillo, Brancusi, Chagall; tutti accomunati da un rifiuto delle regole accademiche - già assunte e abbandonate - e tutti molto distanti dalle correnti pittoriche dominanti del tempo come il Fauvismo, il Cubismo, il Surrealismo. Il rifiuto dell'esperienza astratta è la cifra di questi scultori e pittori della Scuola di Parigi di cui Modigliani risultò essere l'artista più rappresentativo, ma solo dopo la sua morte.

La mostra si articola in cinque sezioni che ricostruiscono lo spirito e l'ambiente dell'École di Paris.

Sezioni della mostra Modigliani e la Bohème di Parigi alla GAM di Torino

- Amedeo Modigliani

- Modigliani/Brancusi e la scultura

- La bohème di Parigi

- Cubismo

- Il nuovo umanesimo della Scuola di Parigi

Cenni biografici su Amedeo Modigliani

Mostra Modigliani e la Bohème di ParigiAmedeo Modigliani nacque a Livorno il 12 luglio del 1884 da padre italiano, madre francese e ultimo di quattro fratelli. Fin da piccolo soffrì di salute cagionevole contraendo malattie come il tifo addominale, la polmonite e la tisi già da adolescente.

Dimostrando un notevole talento per il disegno fu introdotto alla pittura frequentando lo studio del pittore livornese Guglielmo Micheli, allievo di Giovanni Fattori, e proseguendo i suoi studi a Firenze alla Scuola libera di Nudo e un anno dopo a Venezia dove frequentò l'Accademia delle Belle Arti di Venezia.

A soli 22 anni arrivò a Parigi dove fu dapprima influenzato dal post-impressionista Toulouse-Lautrec e quindi affascinato dalla portata culturale rivoluzionaria dell'opera di Cézanne che portò alla fondazione del Cubismo.

Tuttavia Modigliani finì col tenersi fieramente distante da ogni tendenza e movimento artistico sviluppando uno stile originale e proprio che lo rese immediatamente ricnoscibile ai suoi contemporanei.

Passò la vita a Parigi ritraendo molti dei protagonisti dell'arte del Novecento e sperimentando per alcuni anni anche la scultura di cui sarà grande innovatore attingendo a piene mani dalla statuaria antica che lui poteva vedere bene al Museo del Louvre.

La sua prima mostra a Parigi nel 1917 fu chiusa dalla polizia in poche ore per lo scandalo provocato dai nudi che vi si esponevano.

Aggravato nella sua già precaria salute dall'assunzione eccessiva di alcol Modigliani si spense tra le braccia dell'amata Jeanne Hébuterne il 24 gennaio del 1920. Lei, distrutta dal dolore, lo seguì il giorno seguente lanciandosi dal 5° piano ormai al nono mese di gravidanza.

Orari: da martedì a domenica dalle 10.00 alla 19.30. La biglietteria chiude un'ora prima.
Biglietti: intero € 12; ridotto € 9; gruppi € 8, famiglie € 24.
Telefono: +39.011.0881178
Sito web: GAM

In Turin Today è aggiornato ogni giorno

© In Turin Today
Tutti i diritti riservati